Per rendere più difficile la vita ai ladri di biciclette e incentivare l’utilizzo del mezzo più ecologico che ci sia, il Comune farà partire una sorta di «targa» delle due ruote. È la punzonatura, una marchiatura volontaria dei mezzi a pedali con conseguente attivazione di un’anagrafe comunale, il provvedimento più originale della valanga di interventi di fine anno in favore della mobilità sostenibile e delle pedonalizzazioni. continua a leggere su: Palermo: dopo gli elevati furti arriva la targa per le biciclette | News – Altopascio.info.Leggi altro →

E Adesso Pedala cerca pedalatori che facciano servizi di recapito in tutti i municipi romani La gran parte di noi  quando pensa alla bicicletta immagina gare, escursioni, gite ed altre attività di tempo libero. In realtà la prima grande espansione è legata ad attività e necessità lavorative: da mezzo di locomozione per andare a lavorare a strumento per effettuare consegne, fino ad applicazioni che, attraverso l’adeguamento del telaio, riservavano la bicicletta a mestieri specifici.Leggi altro →

Caterpillar, il programma di Rai Radio2 lancia una candidatura molto speciale per il premio Nobel per la Pace 2016: quella della bicicletta. Perché? la bicicletta è il mezzo di trasporto più democratico a disposizione dell’umanità riduce le  differenze sociali la bicicletta non inquina , risparmiando le persone  dal rischio di malattie ,e sistemi sanitari.la bicicletta aiuta a restare in salute la bicicletta è uno strumento di crescita per l’infanzia , rende i bambini autonomi e indipendenti. la bicicletta elimina le distanze tra i popoli , i cicloviaggiatori sono accolti ovunque con favore, la bicicletta è  un mezzo che comunica e avvicina le persone e  culture.Leggi altro →

Nuovo brevetto italiano: la duobike La duobike permette una maggiore sicurezza in tutte le condizioni ambientali (sia atmosferiche che stradali). Tra le sue caratteristiche possiamo notare una notevole guida che si traduce sulla forza dei pedali con grande agilità di movimento del guidatore  anche nel traffico cittadino.Leggi altro →

Alfonsina Strada, soprannominata ” il diavolo in gonnella “, nacque il 16 marzo 1891 a Riolo di Castelfranco Emilia e morì il 3 settembre 1959 a Milano. Ella fu una ciclista su strada italiana, prima donna a competere in gare maschili come il Giro di Lombardia nel 1917 e nel Giro d’Italia nel 1924. Alfonsina, era la seconda dei dieci figli di Carlo Morini e Virginia Marchesini, coppia di braccianti analfabeti che lavoravano nelle campagne emiliane. La sua prima bicicletta, al limite della rottamazione, gli fu regalata dal padre e lei iniziò subito ad avere  una certa affinità con essa tant’è che all’insaputa dei genitori iniziòLeggi altro →